Maurizio Savini | Bubble gum Man

on
0

Maurizio Savini | Bubble gum Man

Chi di voi non ha mai appiccicato un chewing gum sotto il banco di scuola? Tutti abbiamo lasciato un ricordino appiccicoso e disgustoso lì sotto, ma c’è chi con la gomma da masticare ha fatto molto di più, ha creato arte. Rosa shocking, zuccheroso ed estremamente POPolare, il chewing gum, incarnazione collettiva di infanzia ed adolescenza, diventa la materia prima nelle opere di Maurizio Savini, poliedrico artista romano, di formazione architetto, che fin dal 1996 ha iniziato ad usare la gomma come elemento centrale delle sue opere. Savini, che di recente ha collaborato anche con la fondazione capitolina Pastificio Cerere, dedica una particolare cura alla ricerca dei materiali, non solo nuovi, ma attuali, proprio come il chewing gum, che lavorato nello stesso modo del mosaico prende forme umane, di animali o di oggetti, spesso di dimensioni fino a 2 metri. Le sue incredibili sculture pop hanno una base in vetroresina che sostiene la massa gommosa del bubble gum, una perfetta rappresentazione materiale e materica dell’essere, dell’aspetto frivolo e della superficialità, che fa parte, che lo vogliate ammettere o meno,di ognuno di noi.
 
 
 
 
 
 
 
Writer /// Roberta Solitari
Graphic Designer /// Fabio Toffolo
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (5 voti)
Tag :