Pop Up Salvation Camp | fashion designers in Barcelona

on
0

Pop Up Salvation Camp | fashion designers in Barcelona

Barcelona ha molto in comune con Babilonia, una città cosmopolita, nella quale convivevano religioni, lingue e culture diverse, e dove secondo un'antica iscrizione cuneiforme esistevano “53 templi dei grandi dèi, 55 cappelle di Marduk, 300 cappelle per le divinità della Terra, 600 per le divinità del Cielo, 180 altari per la dea Ishtar, 180 per gli dèi Nergal e Adad e 12 altri altari per i vari dèi".

Nella Barcelona dei giorni nostri ci sono meno templi ma igual movida. Nel porto dove ogni giorno sbarcano quantità esagerate di turisti, studenti erasmus, viaggiatori, sognatori ed artisti provenienti da tutto il mondo a cercare un piccolo angolo di paradiso sul Mediterraneo, è sempre più sentita l’esigenza di conservare e preservare l’identità originaria.
 
Après Ski

Lo stile Barcellonese, in quanto a design, è lontano da sangria, paella, e ballerine di flamenco.  Il modernismo catalano si è spogliato di quelle forme curve ed asimmetriche, l'uso frequente di motivi vegetali e zoomorfi nei dettagli della decorazione e l'integrazione nell'architettura di episodi artistici di tipo scultoreo e pittorico. È pervaso invece dall’insegnamento  Mies Van Der Rohe “Less is more”, che si manifesta in tutta la sua magnificenza nel cuore multietnico della città il MACBA, e contamina le espressioni artistiche di tutti i generi dalle arti visuali alla musica.
 
Ölend

Può questo spirito babilonese convivere con una esigenza estetica che vira verso l’essenziale, il lineare, il semplice? A Barcellona sì! Se vi interessa osservare da vicino questo carattere locale, originale e contemporaneo vi consiglio di segnare in agenda il POP UP SALVATION CAMP il 24 e 25 Maggio.
 
 Lubochka

L’evento vede protagonista il meglio del fashion design made in Barcelona, e tra musica e drinks si preannuncia come una occasione per ammirare le proposte per la stagione estiva. Segnaliamo tra i brands Après Ski che a partire da oggetti/ pezzi vintage (dagli anni ’40) crea una collezione di accessori e gioielli moderna e glamour. Tra gli altri partecipanti Deux Souliers, Andrea Viêntëc, Perdiz Magazine, Ölend, Lubochka, Georgina Vendrell. E ancora Paloma Wool, una giovane designer che combina con eleganza moda e linguaggio fotografico, Tropel, e LeLook Streetstyle and Fashion trends observatory & SUPER + Sheriff and Cherry.
 
Paloma Wool
 
Sabato 24- Domenica 25 Maggio
Sant Salvador 114, Barcelona
Dalle 12:00 alle 20:30
 
 
Writer /// Annalisa D'Urbano
 
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)