Hermès, L'Essenza del Cuoio | Reportage

on
0

Hermès, L'Essenza del Cuoio | Reportage

Hermès ha scelto Roma. In anteprima europea nelle sale del Chiostro del Bramante viene raccontato, attraverso una mise-en-scene ideata dall’architetto-scenografo Alexandra Plat, l’incontro tra la maison francese e il cuoio. La mostra “L’Essenza del cuoio” è stata concepita come un viaggio nel tempo, iniziato nel 1837 quando Thierry Hermès, sellaio, aprì a Parigi una bottega per bardature e finimenti. Il primo cliente di Hermès fu proprio il cavallo, celebrato nell’ultima sala, dove l'esposizione si trasforma in una vera e propria gara ippica, con tanto di selle e ostacoli.
Ma partiamo dall’inizio. Il percorso si apre con la “biblioteca delle pelli”, una piccola riproduzione della rèserve à cuir della maison, dove ci si ritrova immersi in una foresta di materiali coloratissimi, dal vitello allo struzzo, passando per il coccodrillo e la lucertola. La parte più interessante è sicuramente “l’atelier dell’artigiano”, dove ad accogliervi un’artigiana francese al lavoro pronta a condividere dimostrazioni e curiosità. Singolare la stanza “question of size”, una volta lì vi farete parecchie domande alla vista di 19 paia di scarpe in miniatura, contenute in una Birkin più che oversize. Ovviamente non potevano mancare le borse-icone Birkin e Kelly, i modelli originali stavolta ingabbiati in una installazione luminosa a forma di una gigantesca Kelly. Grandi classici ma anche ordini speciali, che sono stati commissionati agli artigiani Hermès, come una sella alata e un porta-mela, ovviamente verde mela.
 
 
 
 
 
 
 
 



 
 
Writer /// Nicodemo Callà
Photographer /// Carolina Carrelli
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)